Friday, 5 March 2010

Homo Norrlandicus Norrlandicus

In vista della Festa della Donna, annuncio sin d'ora che non ho nulla da postare. Se in Italia perfino le Cozze come me han talvolta potuto, almeno in questa occasione, ricevere omaggi floreali (come se fosse servito a qualcosa per migliorare la mia condione sociale e lavorativa), in Svezia non solo ignorano l'esistenza dei famosi batuffoli gialli puzzolenti dalle fogliette asociali, ma addirittura nessun maschietto galante si disturberá a farvi gli auguri, o mie signore. Colpa del disamore svedese per le frivolezze, o merito della paritá quasi raggiunta tra i sessi, che non vede piú la necessitá di una Festa Apposita per le cromosomate XX? Certuni forse scomoderanno anche la Legge di Jante, suggerendo che le femmine non han da credere di poter godere di considerazione piú di chiunque altro.

Sia come sia, una certezza é che la Svezia se la cava abbastanza bene, in termini di Pari Opportunitá. E quindi, quassú é possibile trovare la risposta maschile agli onnipresenti Calendari di Nuditá Muliebri che gli Italici Quotidiani online pubblicizzano cosí assiduamente in ogni stagione dell'anno: stanchi dello strabordante Potere delle Femmine in questo Settore, i Norrlandesi propongono la loro Versione Virile e han creato il Gubbkalendern, ossia il Calendario delli Homini di Mezza Etá (gubbar). Qui sotto un assaggio:


Il Gubbkalendern inizialmente fu pensato per risolvere i malanni economici della stuga del villaggio di Jutis, nel Norrbotten. Le bollette di luce e riscaldamento erano diventate cosí ostiche da richiedere un intervento drastico. Ispirandosi ad un'idea dei pescatori di un villaggio Norvegese, il proprietario della stuga, alcuni abitanti del villaggio e i membri del club di caccia decisero di mostrare com'é fatto un uomo del Norrbotten (faccio notare che Svedesi e Norvegesi si danno del cretino gli uni con gli altri, ma poi non esitano a copiarsi a vicenda).
Quasi insperatamente, il calendario ebbe un enorme successo e andó via come il pane (cioé, in svedese si dice esser venduto come il burro, sälja som smör, da cui si evince qual é l'ingrediente base nella dieta dei miei concittadini), tanto che la congrega della stuga poté pure andare in attivo e addirittura permettersi di dare 20 corone per copia al Fondo di Ricerca per i Tumori (Cancerfonden). L'anno scorso il Cancerfonden si é preso 30.000 corone dai signori del gubbkalender, quindi fate voi.
Per chi pensa che la succosa foto qui sopra non sia sufficiente e vuole assaporare di piú, un'anteprima del resto del calendario la si puó trovare qua (devo dire che merita). 
Buona visione.

9 comments:

orma said...

Aiutoooooooooooo!!!
Viva le pari opportunità, ma questi calendari sono inguardabili!

Serendipity said...

fantastici questi nordici!!!

Anonymous said...

:O)

E ma Dio!!! Ma hai visto la 5^ foto? Ammetto che sono malizioso ma se il tipo verrà mai visto da qualche animalista rischierà grosso.... Povero cane!!!! Scherzo!

:O)

Mammagiramondo. said...

Ahahah Morgaine sei davvero fantastica. Ma dove le scovi?
Ora vado a vedermi il resto del calendario, sono troppo curiosa!!
Buon fine settimana cara!

Silvia said...

Fantastico il calendario, questi Norrlandesi hanno il loro fascino (nonché una bella ölmage...) !!!

franco said...

Mamma mia quant`è BRUTTO!…!! Ma chi è…???
Mi sembra anche mezzo ”stralunato”

…non sarà mica il Vikingo…???

Giusi said...

Sì, dalla panza da birra non si salva quasi nessuno. Né si astengono dalla caccia, a quanto vedo. Avrei apprezzato di più l'autoironia dei norrlandesi senza animali morti di mezzo. Ma sarà veramente autoironia? Non è che per caso ci credono per davvero? ;-)))

Morgaine le Fée said...

@orma: di certo non sono esattamente i calendari coi rugbisti. Devo dire peró che mi son spanzata parecchio!
@serendipity: :D
@Mauro: sarai malizioso tu, ma anche noi a casa abbiamo fatto la stessa osservazione...
@mammagiramondo: sul giornale locale. quando l'ho vista mi sono detta qua devo assolutamente farci un post!
@silvia: fortuna comunque che non ce l'hanno tutti l'ölmage, sennó diventava un sacco di lavoro per i tuoi colleghi
@franco: allora tu non hai neanche guardato gli altri! Va' a vedere babbo natale! Il Vikingo comunque non é tra loro, lo giuro, é piú giovane e bello, e si é dissociato moralmente dall'iniziativa, definendola 'pinsamt' :)
@Giusi: il calendario mi sa che é ironico. Ma la caccia, nel Norrland, é una faccenda serissima. Sono anche venuta a sapere che esistono orde di cacciatori italiani che vengono a fare turismo da fucile qui nel Norrland (io preferisco quelli che fanno turismo da Boletus, comunque).

ophmac said...

Ma allora la sodomia con animali e' legale tra i nordici? Infatti adesso che ci penso c'era stata una serie di film svedesi nei '70 che aveva fatto un certo scalpore qui in UK...

 
63°49'LatitudineNord © 2008. Template by BloggerBuster.