Thursday, 15 April 2010

Passaggi di Stato

Aprile dolce dormire, 
gli uccelli cantare 
e gli alberi fiorire...

Cosí recitava una filastrocca, o canzone che dir si voglia, sentita dai miei quando ero un pochetto piú giovane. Se il Dormire per me é un'Utopia valida tutto l'anno, gli uccelli effettivamente giá gorgheggiano da Marzo perfino qui nel Nord del Nord, diciamo pure che invece la terza strofa é ancora sfacciatamente fuori luogo e tutti gli alberi, se si escludono le conifere, qua sono ancora rigorosamente spogli e accenneranno ad un timido verdeggiare solo verso la fine del mese.
È stato giá ripetuto a destra e a manca su tantissimi altri luoghi virtuali e non, che l'appena passato inverno é stato generoso di neve. È quindi ora di andare a rispolverare l'Oracolo del Sorbo e vedere quale delle Versioni Popolari é da ritenersi corretta come Metodo Scientifico di Previsione della Neve. Vince indubbiamente la saggezza Norrlandese, che riteneva la quantitá di Bacche di Sorbo inversamente proporzionale all'Abbondanza delle Precipitazioni. Qualcuno mi risponderá che sarebbe meglio avere un Campione Statistico di parecchi anni, ma qua non stiamo certo a fare i pedanti, suvvia.

Secondo il mio Calendario del Contadino, l'Orso, animale sacro ai Same e dedito a visite saltuarie nelle periferie dell'Ultima Thule, s'é risvegliato dal letargo ieri. Sempre secondo le previsioni del Calendario, se la  medesima giornata é fredda, l'estate sará calda. Ohibó. Siamo stati deliziati di un sole tiepido e cristallino, e per la prima volta ho tirato fuori la mia scassatissima bicicletta dopo averla liberata da una residua morsa di neve ghiacciata (ma questo é un capitolo a parte). Spero dunque non si nascondano Cattivi Presagi dietro questo clima giulivo.

Sia come sia, se l'orso si risveglia, ha preso una buona decisione: negli ultimi dieci giorni le temperature sono sempre state sopra lo zero, le immense colate nevose si sono ridotte alquanto e gli ultimi blocchi di Ghiaccio Assassino stanno precipitando dai tetti (qua non c'é ironia: solo una settimana fa uno di questi s'é schiantato a un paio di metri da dove il Mezzovikingo e io giocavamo, nel cortile di casa).
È curioso vedere che il desiderio di veder scomparire la neve in primavera sia altrettanto forte di quello autunnale di vederla arrivare. Cosí, quella che fu con fatica spalata via dal passo carraio in inverno, ora viene rispalata sul selciato dal Vikingo, per farla sciogliere piú in fretta e hjälpa våren på traven, ovvero aiutar la primavera in pista, come dice lui.


Pure il Regno Vegetale inizia a scalpitare, e giá sotto le coltri bianche inizia a rinverdire:


Il Passaggio di Stato da acqua solida a liquida fa riemergere tutto un campionario di oggetti accumulati durante l'Oscura Stagione, e rivela il Virtuosismo dei Norrlandesi nel farsi creder Virtuosi e immuni da vizi, finché neve non ci separi: si scopre cosí come l'Uomo usi il suo amico piú Fido per concimare le aiole comunali e i bordi delle strade, alla barba dei Sacchettini, oppure come si possano celare discretamente abitudini non cosí innocue per la salute. I reperti torneranno alla luce solo mesi dopo il Misfatto, assicurando un comodo anonimato.



(per chi non fosse avvezzo ai costumi locali, quelle qua sopra sono delle graziose scatolette di snus).

Viene infine allo scoperto la forza bruta e la determinazione degli spalaneve. Probabilmente il Comune dell'Ultima Thule deve metter da parte una discreta sommetta ogni anno per porre rimedio alla forza da berserk dei propri mezzi. Qui si puó ammirare un marciapiede nuovo di disgelo:


Il Segnale piú sicuro della Fine dell'Inverno, comunque, é l'apparizione sulle strade delle Camionette Spazza-Sassetti. Nell'Ultima Thule e dintorni non s'usa il sale per rendere le vie praticabili, bensí s'innaffiano di sabbia e ghiaietto i luoghi infestati dal ghiaccio. Quando le raccogli-sassetti sono in azione, come in questi giorni, allora si sa che non ci saranno piú abbondanti nevicate.
Sottolineo abbondanti, perché non di rado gli ultimi fiocchi bianchi potrebbero far un'apparizione fin nella prima decade di Maggio.

14 comments:

ophmac said...

Gli archetipi matriarcali dei Same e l'equazione di Clausius-Clapeyron.

Andrea + Ylenia said...

Che nostalgia vedere le foto!! :(

Maxxfi said...

In ordine:
1) Belle foto! (come al solito)
2) Come mai ben quattro scatole di snus in meno di mezzo metro? Cos'e', il punto di raccolta degli snus-satori di Ultima Thule?
3) Spero che le finanze del comune di Ultima Thule siano sane. Dalle nostre parti hanno inizato a dire che hanno speso cosi' tanto per rimuovere la neve in inverno che potrebbero non esserci abbastanza soldi per fare la manutenzione primaverile.

Zarinaia said...

Ho visto le previsioni e sembra che oggi il nuvolone che minaccia di portare neve stazioni in pratica solo dalle nostre parti e voi al nord invece continuerete a godere del sole primaverile... :-)

E´ sempre un vero spasso leggere i tuoi post.

Ciao

Anonymous said...

Ciao! Dai su, ormai il peggio dovrebbe essere passato. Qua nel nord/est italiano non abbiamo più temperature prossime allo zero ma la primavera stenta a decollare. Siamo vermente stufi di questo tempo grigio, c'è tanta voglia di sole e maniche corte. In questi giorni situazione dovrebbe finalmente migliorare.
Mauro da UD

franco said...

Che tenero il mezzoVikingo con guantoni e tutone.

Morgaine le Fée said...

@ophmac: l'equazione di Clausius-Clapeyron! cosa non mi fai tornare in mente
@Andrea e Ylenia: dai che non manca tanto! ;)
@maxxfi: grazie :) sulle abitudini snusatorie dei miei concittadini non rispondo, ma la collezione ha impressionato anche me, non per niente l'ho fotografata... In quanto alle finanze dell'Ultima Thule, boh, penso che i soldi li cacceranno, adesso poi che si sono accollati l'organizzazione della capitale europea della cultura 2014!
@gattosolitario: macché, piove governo ladro (non oggi, peró). almeno la cenere del vulcano Eyjvattelapesca ci ha graziati.
@zarinaia: e infatti il sole oggi c'era. In compenso il Mezzovikingo s'é ammalato :(
@mauro: un po' di caldo ci vorrebbe, in effetti... ma da voi arriverá sicuramente prima!
@franco tack! :)

luca said...

Ciao Morgaine
ti sei scelta proprio un bel paesino freddo. Mi sa che Jönköping in confronto è Rimini.:-)
Comunque gran bel sito e utilissimi tutti i link che portano ad altri blogger sulla Scandinavia, mi hai aperto un mondo!!
Continua cosi' mi raccomando, buona giornata

Eilan82 said...

Hehehe... tutto il mondo è paese! :P
A quanto pare anche nel profondo nord c'è chi fa il furbetto e sporca le strade! :P:P
Cmq, a questo punto non ci rimane che aspettare le foto della primavera svedese, devono essere stupeeeeende! *___*

Carin said...

Morgaine. Ho risposto anche nel mio blog, ma si, salutamelo, da Pino e Carin. Dovrebbe capire. Non ci siamo sentiti per tanto tempo, ma quando abitavamo lì abbiamo fatto delle cene belle insieme, le due famiglie.

TopGun said...

belle foto.

questa terribile piaga che è il tabacco da masticare...credo sia un abitudine radicata ed irrinunciabile, come lo è il caffè per un napoletano.
lasciamoglielo dai.

certo l'alitosi è diversa, ma ogni popolo a le sue "tradizioni".

c'è qualche abitudine italiana che a lui darebbe fastidio?
attuala come contro misura :P

Morgaine le Fée said...

@luca: eh sí, Jönköping é un agolo di Tropici! Pensa anche che il tuo blog l'ho trovato come link di un altro blog nordico (adesso non mi ricordo quale)
@Eilan: ci sono un po' di fiori in arrivo sulle Foto di Aprile ;)
@carin: senz'altro te lo saluto! magari sto pomeriggio dopo che sono andata a prendere il Mezzovikingo all'asilo. Luigi é sempre lí con qualunque tempo!
@TopGun: dovrei pensarci, in realtá il Vikingo é piú adattabile di me. Poi la questione dello snus secondo me é molto migliore della sigaretta, quindi non é un problema cosí grosso... anche se un po' repellente.

giardigno65 said...

che bella la fine dell'era glaciale ...

Morgaine le Fée said...

@giardigno: benvenuto qui! si, era ora che finisse....:)

 
63°49'LatitudineNord © 2008. Template by BloggerBuster.