Saturday, 30 April 2011

Le Foto di Aprile 2011

Aprile alle latitudini Ultimathuliane é essenzialmente il Mese della Grande Metamorfosi: il paesaggio passa dal bianco completo, tipo questo:


ad un paesaggio in cui il marrone, unito (talvolta!) all'azzurro mistico del cielo, diventerá la tinta predominante. Per aspettare il viraggio al verde consiglio di aspettare le immagini del mese prossimo, comunque.


In ultima, come si puó vedere, anche il bluastro profondo del Mare ci onora della sua presenza, dopo mesi e mesi di vane attese. Il ghiaccio quest'anno si é aperto il giorno di Pasqua, con una settimana di anticipo rispetto al primo maggio dell'anno scorso.
Una settimana prima, anche la Coltre del Fiume ha mostrato segni di cedimento. Solamente tre giorni piú tardi la crosta bianca sará spazzata via dalle freddissime correnti.


Per registrare questi Eventi Fondamentali della vita dell'Ultima Thule (la Liberazione del Fiume é uno di questi, e si usa far scommesse sul giorno in cui accadrá), é necessario sopravvivere alle insidie del Disgelo:


Devo confessare che il ritrovamento di questi lastroni davanti la porta della stuga é stato accolto con sollievo, soprattutto perché han deciso di scivolar giú quando noi non eravamo in zona.
E, prima che il mare s'apra del tutto, si fa sempre in tempo a cercare di rimediare qualche pesce. Qui due vicinanti che pimplano, ovvero, fanno un buco nel ghiaccio e ci buttano un'esca:


 Il Disgelo ci fa scoprire che, sotto l'ingannevole immobilitá della coltre invernale, molte, febbrili attivitá hanno avuto luogo a nostra insaputa, tradite ogni tanto da qualche discreto Buchino:


Ecco infatti sotto la neve apparire intricate gallerie (qui sopra) e, qui sotto, una Casetta:


Di chi, poi, se non del Sorcio? (quest'anno pare ce ne sia un'esplosione)
Altri ospiti socialmente piú graditi all'Essere Umano han comunque ripreso a frequentarci. Qui una graziosa Ballerina Bianca (Motacilla Alba, o Sedesärla):


un pettirosso (Rödhake):


Una Palombella, o Skogsduva (Columba oenas):


e, fotograficamente imprendibilissime, le lepri, che in questa stagione portano ancora parzialmente la pelliccia bianca invernale:


Anche le grosse formiche degli altrettanto enormi e sovraffollati formicai locali non perdono certo tempo:


L'Aprile 2011 ha visto la Pasqua cadere molto in basso, quasi al ridosso di Maggio. Perció, per una volta, le Påskliljor del cortile hanno potuto onorare il loro nome. Solo per poco peró, grazie alla meticolositá giardiniera del Mezzovikingo:


Fortunatamente c'erano altri addobbi a compensare (si noti il mucchio di neve, eh?)


Anche le questuanti Påskkärringar hanno aggiunto un tocco di colore:


In realtá, un po' ho imbrogliato. Non é proprio vero che solo il marrone impera nel Mese di Aprile. Vi lascio perció con le immagini dei primi, timidi colori della breve primavera boreale:



16 comments:

Marika utomjording(extraterrestre, alien) said...

Meno male che ci sono un po di fiori...mi stavo preoccupando per te. Sono appena tornata da Skåne e li c'era una esplosione di fiori.
Bella la Lepre...vedo solo sempre la versione marrone.
Baci

Gattosolitario said...

Insomma arriva la primavera anche lí!

tiziana said...

Tu non sai con quale curiosità ho guardato questo reportage sulla primavera che avanza. E' davvero interessante passeggiare con te e fare il confronto delle nostre stagioni alle diverse latitudini. Ti ringrazio infinitamente per questa possibilità, il mondo del blog ci regala sempre nuove scoperte, ogni giorno. Ciao cara aspetto altre foto

Maxxfi said...

Devo dire che l'inizio della primavera è il periodo che mi piace di più a queste boreali latitudini.
Nel giro di un paio di settimane il paesaggio cambia dal monotono biancosporco delle tue prime foto all'esplosione di colori (e odori!) delle ultime.

Ah, saluti da Klara Vappen :-P

Maxxfi

Flavio Valerio said...

Dal caldo di Panama al freddo del Nord Europa. Che differenza?
COMPLIMENTI PER LE FOTO. Ho visto il tuo blog solo adesso e devo dire che e' carino.
Ti scrivo qui perché non so come comunicare. Saresti interessata ad uno scambio Link?
Flavio@sognandolestero.com
http://sognandolestero.com
Salutissimi e sempre disponibile a scambiare un po di caldo per una manciata di neve.

Melkat said...

Caspita che bei fiori!Qui nell'entroterra del Västerbotten di fiori ancora neanche l'ombra!Graxie mille per i nomi dei vari uccelli, sono sempre molto utili!
Purtroppo qui le lepri non riesco a vederle...
Saluti.
Mel

Beatrice said...

per fortuna qui il marrone non c´e´piú ! saluti dalla skåne !

Mina said...

Leggo sempre con piacere il tuo blog: sono affascinata da questo paese. Bellissime le foto e il ...disgelo!
saluti da Roma

Morgaine le Fée said...

@marika e Beatrice : ho un'amica in Skåne, e difatti ne sono molto invidiosa quando arrivano primavera ed estate :). Preferisco invece l'inverno norrlandese.
@gattosolitario: aspetta prima di dire l'ultima parola... :)
@tiziana: grazie a te che vieni a trovarmi!
@maxxfi: Klara vappen anche a te! (ma é finlandssvenska? ho dovuto googlare, non l'avevo mai sentito prima!)
@Flavio valerio: é molto interessante il vostro sito, vi scriveró a breve!
@melkat: quei fiori sono coltivati, e compaiono solo sul lato delle case esposti a sud :) Sulle lepri: si mimetizzano bene, per sapere se ne avete lo capite in inverno, quando potete vederne le tracce, altrimenti non é facile. Devo scriverti presto!
@Mina: grazie!

francesca said...

ma che belle foto! mi fanno venir voglia di trasferirmi nel profondo nord!
complimenti per il blog, ogni tanto leggo qualche post per distrarmi con un pò di aria nordica.
p.s. ma per me che sono nuova, che vuol dire di preciso ultima thule?

Morgaine le Fée said...

@francesca: hai ragione, sta storia dell'Ultima Thule dovrei spiegarla nel blog, magari mettendo un link About, solo che sono pigra.
Allora: Ultima Thule é un'espressione usata per indicare una terra misteriosa molto a Nord. Notizie scritte bene le trovi qui:
http://it.wikipedia.org/wiki/Thule_%28mito%29

Appena prima di trasferirmi qui ebbi dei contatti al lavoro. Un collega, persona gioviale con l'hobby delle letture classiche, mi chiese ironicamente che cosa venissi a fare qui "nell'Ultima Thule".
Quando aprii questo blog mi ricordai dell'espressione e la usai come ironico pseudonimo della cittá dove abito, visto che inizia con la stessa lettera. Il vero nome si ricava facilmente dalle indicazioni del titolo del blog :)

francesca said...

grazie del chiarimento! ora sapremo dove scovarti ;-)

Madala said...

Mi diverte molto leggere i blog di voi che vivete all'estero, perchè mi piace molto immaginare come vivono le persone in posti così diversi dal mio (Udine!). Del nord Europa ammiro molto lo stile di vita, che credo sia molto più sobrio del nostro ma soprattutto molto più civile, ecologico e politically correct (nonostante qualche deriva....). Eh sì, qui da noi il senso civico proprio latita, talvolta... Diciamo che, a parte ovviamente gli affetti che ho qui ed il lavoro (ma quello si può trovare anche altrove), l'unica altra cosa che mi mancherebbe molto, se abitassi dove sei tu, sono le ore di luce in inverno (non tanto il freddo, ma che venga buio così presto proprio mi farebbe soffrire).... d'estate invece ci starei benissimo (piuttosto non sopporto le afose estati alla mia latitudine). Buona primavera! Madala.

Maxxfi said...

@Morgaine Re. Klara vappen: si, pare che i Finlandssvenskar abbiano la loro maniera di augurare buon (primo) maggio.

CloseTheDoor said...

Ciao Morgaine. Mi ha colpita il tuo commento da GC sulla terapia perche' l'ho appena iniziata anche io - perciò non l'ho inserita fra i motivascional ;-) adesso che ci penso, il tuo fu il mio primo nick di posta elettronica!!! Buon tutto

miss suisse said...

Che dire..aspetto con ansia e curiosità quelle di maggio e poi dell'estate nordica!!:-)

 
63°49'LatitudineNord © 2008. Template by BloggerBuster.