Friday, 31 May 2013

Lotta al Pregiudizio

Dunque, ricapitolando:

non é vero che la Svezia é sta patria del suicidio: leggere qui e, piú recentemente, anche da Antonio

non é vero neppure che si ubriacano piú di tanti altri.

ma, soprattutto, é una menzogna galattica affermare che in Norrland fa freddo:



(Questa é effettivamente la temperatura indoor, all'ombra e in presenza di corrente d'aria, registrata ierisera alle 19, tanto per fare i precisini. La temperatura outdoor non é registrata, perché adesso mica penserete che i termometri venduti qua siano tarati per valori superiori ai 31?)

Ora si tratta di indovinare quale delle seguenti famiglie si stia approfittando delle condizioni meteo e si stia dando ai bagordi:

1- la Famiglia Mezzovikinga
2- la Famiglia delle Viole Tricolor
3- la Famiglia Culicidae


9 comments:

Anonymous said...

no, ma non è possibile......?!?

Mel Katt said...

Jajamen!! ;)))

giorgio giorgi said...

Non mi stupisco.
Io a Modena vado ancora a letto con la maglia di lana e il piumone. Ieri in casa avevo 19° e fuori alla sera ce n'erano 15. Ho anche acceso la stufa a legna per togliere un po' di freddo e umidità.
Le zanzare non volano ancora e sono spariti anche i grilli, morti dal freddo.

Anonymous said...

Ciao sono Giulia abito a Parma,in Emilia-Romagna e volevo sapere,dato che in Italia ci sono le zanzare tigri di giorno e di sera le zanzare "normali",e ci pizzicando fanno un prurito.. Ci sono anche da voi in Svezia? Ho guardato 63 49 su google e mi dava località Umeå,é giusto?

Morgaine le Fée said...

Ciao Giulia: sí, hai indovinato. :)
Almeno da noi cosí a nord le zanzare tigri non ci sono, ma suppliscono le altre. ne avevo parlato in questo post:
http://63gradilatitudinenord.blogspot.se/2010/07/saghe-estive-di-vampiri.html
(quando avevo solo un bambino, piú forze e argomenti, e quindi scrivevo meglio e di piú)
Per un qualche motivo, le zanzare norrlandesi mi danno una reazione molto piú forte di quelle meridionali, tanto che un anno ho dovuto prendere antistaminici da quanto mi ero gonfiata le gambe.
Di insetti bevitori di sangue, ce ne sono cosí tanti fuori nei boschi che talvolta medito di comprarmi un burka per uscire a portare la spazzatura, se siamo in stuga. In cittá invece va molto meglio.

Anonymous said...

Avete dei bambini? Se si,quante lingue parlano? Ho letto il post sul bilinguismo dell'anno 2011,e dicevi che il Mezzovikingo aveva difficoltá ad apprendere l'italiano,e tuo marito gli parlava in svedese. Ora stá migliorando? Giovanna

Anonymous said...

Hai mai messo sul tuo blog una fotografia del Mezzovikingo? Se sì mi puoi dire dove? Grazie. Saluti Silvia

Morgaine le Fée said...

@Giovanna: come scritto nella barra a fianco, i pargoli sono due, il grande parla due lingue, anzi una e mezzo, e fa progressi con l'italiano; il secondo invece é fermo a 2-3 parole, data l'etá.
@Silvia: se posso evito, e nel caso non da renderli riconoscibili.
Perché lo chiedi? È una domanda un po' singolare, se mi passi l'espressione.

Marco zuodar said...

mi ricordo questi giorni di mesi fa. da voi facevano 30 gradi, da me nelle vallate del nordest facevano 5-6 gradi di notte e 10-12 di giorno sotto una pioggerellina battente di tipo autunnale... tantissimi fiori morti... le mie api non avevano prodotto nulla in quel periodo! :-(

 
63°49'LatitudineNord © 2008. Template by BloggerBuster.