Wednesday, 2 March 2011

Il Punto 3 dei Dieci Punti

Ovvero, quello descritto tempo fa in questo post.
Vivere nella stuga presenta degli svantaggi tecnici, come quello di avere un Internet boccheggiante e perció di non poter rispondere come vorrei agli ultimi commenti. Un Mezzovikingo carico di bolle ripugnanti non contribuisce a migliorare il quadro.
Esistono peró dei grandi punti a favore, come quello di disporre della visuale immensa di un cielo praticamente limpido, e perció di potervi finalmente mostrare, per la prima volta dalla nascita di questo blog, l'esplosione del piú mistico fenomeno di queste Terre: quella danza di fuoco verde e bianco che ci ha reso l'onore della sua vista ierisera.
I nastri si son snodati, intersecati e succeduti ad intervalli regolari, partendo dal nord, per alcune ore.
Ecco dunque l'Aurora Boreale. La qualitá delle foto non é granché, anche perché non ho studiato a sufficienza la macchinetta nuova da poter prendere degli scatti notturni decenti. Se volete vedere qualche foto un po' piú accettabile, vi rimando al solito link del giornale locale.  

Nascosta un po' dalle nuvole, e sensibilitá troppo bassa:


qui invece di sensibilitá ce n'era fin troppa, e la fermezze della mia mano é venuta a mancare:


Quando uno dei nastri passa sopra la testa, una pioggia siderale detta corona ci prende con la sua maestá:


Spero, per la prossima volta, di aver imparato un po' meglio le condizioni appropriate per prendere delle immagini decenti. Per ora accontentatevi di queste.

19 comments:

Giulia said...

Stupende! che magia...

gattosolitario said...

Wow...

SuomItaly said...

Qualche svantaggio tecnico sembra più che compensato dalla spettacolare aurora boreale.

Consuelo said...

Che spettacolo!

E' sempre un piacere leggere (e guardare) il tuo blog.
Grazie.

Consuelo

orma said...

Che meraviglia!
Davvero senza parole.
Auguri al piccolo bollicino.

Fiammetta said...

Favoloso! Grazie per aver postato queste foto.

Daniela Innocenti said...

A questo punto sarò ripetitiva ma è la verità; sono meravigliose, mi accontento volentieri. Leggerti è sempre un piacere

Daniela

Federico said...

Che spettacolo!!!

Anonymous said...

Carissima,

In questi giorni uggiosi nella terra del bunga-bunga lo sciamano è stranamente silenzioso.Per scuoterlo dal suo torpore e per vincere la mia noia, l’ ho fatto chiamare adducendo la necessità di un consulto.
“Interroga gli spiriti dell’ aria per me” gli ho detto.Mi ha guardato con un’ aria assente come se lo avessi chiesto a chissà chi.
“non ti parlano più?”gli ho chiesto stuzzicandolo.
“”vedrai, vedrai vedrai che cambierà forse non sarà domani ma un bel giorno cambierà
vedrai, vedrai non son finito sai non so dirti come e quando ma vedrai che cambierà.”
Ho capito che gli spiriti dell’ aria non erano pronti.Gli ho posato una mano sulla spalla e con tono comprensivo gli ho bisbigliato:
“ E’ il tao”.
“Tao amoreeeee taoamoreeee taoooo amoreeeeee taooooo.”
Si era messo a cantare Tenco, cherie Morgane, cosa gli potevo dire? Fa sempre così quando è depresso…e così sono tornato ai papiri.
E’ arrivato lo scriba dal Metaponto, e con lui i papiri del liberto di Tessalonica incontrato nelle terre nordiche.Ho così del materiale per il mio tempo.Ti dico subito che trovo questa sua richiesta di supervisionare le sue opere stimolante: “l’ art pour l’ art” come dicono a Novosibirsk, ed a macchie di leopardo, anche a Bordighera. Ora, pur nella triste consapevolezza di non trovarmi di fronte ad un genio, sto esaminando il suo poetare, dal quale estraggo questi versi:



Sempre cara mi fu questa burocrazia,
che piovigginando sale,
insaporisce gli ombrelli quanto basta,
tu non mandarla via, anima mia.


Sempre cara mi fu questa burocrazia
che come la befana
tutte le feste e le gioie
porta via. E’ la burocrazia, anima mia.

E come il lampo che lucendo
viene, così il tuono mormorando
e chi dice tuonando, colpisce.
È la burocrazia, anima mia.


lenta nel decidere, giusta nell’ indugiare…
Brava, hai indovinato, anima mia:
e’ la burocrazia, al cui suon mi pervade
un sorriso illuminato di gratitudine.

E’ la burocrazia, anima mia.
Un oceano di attese, obblighi e dolor
ma perché dirtelo ancor,
anima mia,

sappi solo che in questo mar
m’è dolce naufragar.
Non mandarla via,
è la burocrazia, anima mia.


Certo, molto si può fare per migliorare, ma pur se grezza ed informe intuisco che la materia non è assente.Ma parliamo del problema che ti sta assillando, l ‘eccessiva varietà paesaggistica dei tuoi lidi nordici. Capisco che come i gatti aborrono l ‘eccessivo cambiamento tu barrisci….no scusa…
Tu garrisci…tu bisci…tustupisci…tu non sopporti l’eccessiva mutevolezza. Cosa ti posso dire…è la burocrazia…cioè la geografia che va studiata per porre rimedio. Osserverò il globo e le antiche mappe della Thuilerie per sperare d’ esserti d’ aiuto.Ti saluto lo sciamano…

Inchino e baciamano
Anonimo Omonimo Siberiano
(An.om)

Dulcamara said...
This comment has been removed by the author.
Dulcamara said...
This comment has been removed by the author.
Dulcamara said...

Lacrimuccia di nuovo, al ricordo del 2006. Dovremmo partecipare al Nordlysfestivalen di Tromso!

Ma che ci fate a quel klein Kind... Mandamelo giù nell'espressione geografica che gli faccio fare una dieta sana :)

FewWhispers said...

Una delle cose che devo assolutamente vedere prima di morire. Dal vivo dev'essere uno spettacolo impressionante :)...

Balto said...

Spettacolare!!!! Grazie per le foto.
Qui è carnevale... L'altro ieri ha nevicato, oggi e domani ci saranno circa 15°gradi e per lunedì danno di nuovo neve... Buon carnevale a tutti e saluti dalla svizzera! Balto

Goga said...

Meraviglioso!
Ciao,
Goga

Eilan82 said...

Mamma mia, deve essere uno spettacolo che lascia senza fiato!!! *__*
Ma la tua macchinetta fotografica per caso fa anche i video? No, sai com'è... hihihihi!
*fischietta con nonchalance*

:P

Morgaine le Fée said...

@Tutti: grazie per i vostri apprezzamenti, nonostante la cattiva qualitá delle immagini.
dal vero il tutto é molto piú solenne e spettacolare, e mi trovo impreparata a descriverlo.
E do il benvenuto a chi vedo qui per la prima volta!
@Dulcamara: la dieta non puó fare molto, e nemmeno noialtri. Il Mezzovikingo ha la varicella, e se la deve sbrigare per i fatti suoi, anche se pare che, bubboni a parte, se la cavi molto meglio di noi.
@Anonimo siberiano: simpatizzo col tuo sciamano, e m'inchino una volta di piú alle scritture del Liberto tessalonicese: sembra veramente che ne sappia qualcosa di burocrazia nordica, e non solo. Digli peró che un accenno alla magnifica arte dei möte, o riunioni come si chiamano qui, ci sarebbe stato bene.
Se le sue strade un giorno lo porteranno all'Ultima Thule e dintorni, lo capirá.

Giusi said...

Splendide, che pelle d'oca le aurore boreali!!! Io ne ho vista una sola e non sono riuscita a fotografarla...
(Ti basta un cavalletto, mi sa, o qualcosa su cui appoggiare la macchina)

semplicemente a said...

Quanto piacerebbe vederle anche a me! Forse dovevo trasfrirmi un pò più sù!

 
63°49'LatitudineNord © 2008. Template by BloggerBuster.